ARCHIVIO: questo Ŕ il vecchio sito FIAB (anni 1998 - 2012)

VAI AL NUOVO SITO

 

 

FIAB
Lombardiainbici 09
FIAB onlus FIAB onlus

EMW logo

Scarica catalogo PDF
icona pdf Volantino
icona pdf Locandina


EDIZIONI PASSATE
 
La bici non inquina, non produce emissioni, non ingombra, non fa rumore: è un mezzo ecologico per definizione, ad alta efficienza energetica.
Migliora il traffico, l’ambiente, la salute e l’umore.


 

Seguiteci anche su FaceBook:
Lombardiainbici, Lombardia Bike Tour, Galleria immagini

dal 15 al 25 settembre

calendario pdf 13/09
icona pdf
Per aggiornamenti scrivere a lombardiainbici@fiab-onlus.it
Segreteria FIAB, tel 02 60737994, via Borsieri 4/E, 20159 Milano


LOMBARDIA BIKE TOUR:
new resoconto
fotografie


LBT_mappa_piccola
Programma del Lombardia Bike Tour

 

jhgjhg

--

Lettera aperta
27 settembre 2011

 

Egregio Presidente Formigoni,

Egregio Assessore Cattaneo,

 

Leggiamo dal Corriere della Sera del 27 settembre un articolo in cui si parla di spese varie affrontate dalla Regione Lombardia.

Non entriamo nel merito dei giudizi dati dal consigliere Pizzul sull'opportunità o meno di queste spese particolarmente ingenti, ma una curiosità ci sorge spontanea: a cosa si riferiscono i 40.000 euro legati ad un progetto sul cicloturismo?

Ci incuriosisce molto questa voce per almeno due motivi:

1. come FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) stiamo collaborando con la Regione per la realizzazione del Piano Regionale della Mobilità Ciclistica di cui si è preso atto con delibera di Giunta IX/2196 del 4/8/2011.

Il problema più grosso è che questo Piano, fondamentale per un corretto sviluppo di una rete ciclabile regionale funzionale alla promozione della mobilità ciclistica, rischierà di rimanere nel cassetto per mancanza di risorse;

2. si è appena conclusa la settimana di Lombardiainbici promossa da FIAB, coordinamento regione Lombardia, che la Regione ha patrocinato a costo zero, diversamente dagli anni scorsi. Gli sforzi fatti dalle associazioni Fiab per organizzare questa settimana e il 1° Lombardia Bike Tour, un progetto nato proprio per promuovere il territorio lombardo e le sue eccellenze attraverso la pratica del cicloturismo, sono stati titanici. Solo grazie al sostegno economico e al supporto organizzativo di alcune amministrazioni e pochi sponsor, oltre all'impegno dei volontari delle associazini Fiab lombarde, è stato possibile portare a termine un progetto che ha avuto un grande riscontro sui territori attraversati in bicicletta dal 16 al 18 settembre scorso, soprattutto da parte delle amministrazioni locali che hanno compreso come il cicloturismo possa essere uno straordinario elemento di rilancio economico dei territori meno conosciuti della Lombardia.

La nostra preoccupazione è che le già poche risorse riservate al tema della mobilità ciclistica vengano utilizzate per interventi magari lodevoli ma casuali e non inseriti in una strategia più ampia ed articolata, condizione necessaria per raggiungere risultati efficaci e misurabili nel tempo per quanto riguarda il tema generale della mobilità ciclistica, in cui rientra anche il tema del cicloturismo.

 

Con cordialità.

 

Giulietta Pagliaccio

Coordinatrice FIAB Regione Lombardia

335 5476520

 

 

 

 

News 20 settembre 2011

Ancora stordita per il successo del 1° Lombardia Bike tour, devo dei ringraziamenti di cuore a:

Devo dei ringraziamenti anche a molti altri, ma lo farò con più calma.

Cercherò anche di raccontare per iscritto, per chi non c’era, questa avventura entusiasmante.

PS: e l’anno prossimo dove andiamo?

Giulietta Pagliaccio

 

 

COMUNICATO STAMPA
14 settembre 2011

16-22 SETTEMBRE 2011
SETTIMANA EUROPEA DELLA MOBILITÀ SOSTENIBILE LOMBARDIAINBICI, ottava edizione
e 1°
LOMBARDIA BIKE TOUR
Con FIAB alla scoperta delle bellezze della Lombardia

Prende il via il 16 settembre 2011 l’ottava edizione di LOMBARDIAINBICI, un “contenitore” di eventi diversi per promuovere l’uso quotidiano della bicicletta in occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile (www.mobilityweek.eu). Novità ed evento clou dell’edizione 2011 è il 1° Lombardia Bike Tour, una sorta di bicistaffetta tra le città di Brescia, Cremona, Lodi e Milano.


Anche quest’anno le “proposte a due ruote” sono numerose, varie, curiose e divertenti: un centinaio gli eventi di cui 17 legati al mondo della scuola;4 province coinvolte, 4 città che effettueranno i censimenti dei ciclisti, Abbiategrasso, Brescia, Cremona, Milano: si tratta di indagini che, sebbene organizzate con pochi mezzi e molti volontari, restituiscono dati significativi sulla mobilità ciclistica nelle città e sui comportamenti dei ciclisti; 10 le iniziative “Chi sceglie la bici merita un premio”, un gesto semplice per dare un riconoscimento a persone che scelgono un modello di mobilità più sostenibile per tutti.
E poi ancora: biciclettate varie anche a tema eno-gastronomico, racconti di viaggi e presentazioni di libri, incontri con le amministrazioni pubbliche (Casalpusterlengo, Cardano al Campo, Cremona), inaugurazioni di bike sharing (Cremona, Lecco), sconti per ciclisti al cinema Mexico, in palestra, sull’abbonamento del Milano Film Festival.

Tra le tante proposte una particolarmente interessante: si tratta dell’adesione della multinazionale General Electric che, nel quadro di un progetto aziendale legato alla salute “HealthAhead”, propone ai propri dipendenti degli uffici milanesi di GE Energy una biciclettata  alla scoperta della Milano neoclassica. Il fatto che anche una multinazionale come GE abbia scelto di promuovere l’uso della bicicletta tra i propri dipendenti come stile di vita più salutare ci sembra un lodevole esempio di come ognuno – dal singolo individuo fino alle grandi aziende - possa dare un contributo al cambiamento delle abitudini rispetto alla mobilità delle persone.  
“La mobilità sostenibile è una delle grandi sfide per le nostre città: siamo quindi particolarmente felici di poter aderire all’iniziativa di FIAB, che troviamo molto coerente con i valori di GE” commenta Silvia Stefini, Risk Manager di Energy e Responsabile di Sede di GE Energy Milano. “Da anni siamo infatti impegnati negli uffici italiani e internazionali di GE con il programma HealthAhead, che punta ad aumentare la qualità della vita e la salute dei dipendenti e delle loro famiglie attraverso l’organizzazione di iniziative specifiche e programmi per i dipendenti e la condivisione di suggerimenti su diversi aspetti della salute famigliare, dall’alimentazione ai metodi per combattere lo stress e smettere di fumare”.

Da segnalare l’adesione ufficiale del Comune di Milano alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, con una serie di eventi che, pur nella estrema ristrettezza delle risorse disponibili, dimostrano l’attenzione della nuova amministrazione verso la ciclabilità.
«Queste occasioni, al di là del rituale celebrativo, servono anche a far crescere e a diffondere la cultura della mobilità sostenibile. Confidiamo dunque che possano rappresentare anche per Milano – che quest’anno partecipa finalmente in modo attivo alla European Mobility Week – il segnale di una svolta non rinviabile, che sappia percepire l’importanza e l’urgenza degli interventi concreti a favore della ciclabilità, senza ulteriori attese. Con le istituzioni siamo stati e saremo collaborativi, ma anche vigili», dichiara Eugenio Galli, presidente dell’associazione Fiab Ciclobby di Milano.

Anche la Provincia di Milano aderisce alla Settimana Europea e a Lombardiainbici con una serie di interessanti proposte, tra cui la presentazione ufficiale del nuovo sito www.mibici.it, dove saranno reperibili tutti i percorsi ciclabili della provincia, l’inaugurazione di un nuovo tratto di ciclabile sul canale Villoresi – da Garbagnate a Paderno –, la consegna di biciclette al gruppo dei City Angels e altro ancora.

A dare il la alla Settimana di Lombardiainbici sarà il 1°Lombardia Bike Tour, una sorta di bicistaffetta nata con più obbiettivi: promuovere il territorio lombardo e le sue molteplici eccellenze, spesso poco conosciute, attraverso gli itinerari del redigendo Piano Regionale della Mobilità Ciclistica; sollecitare l’attenzione di amministratori e comunità locali sui temi della mobilità ciclistica nella nostra regione; mantenere alta l’attenzione sulle straordinarie potenzialità del cicloturismo come strumento di rilancio delle economie locali, una modalità di fruizione sostenibile dei territori che permette la riscoperta di realtà fatte di città di provincia, paesi, borghi ricchi di storia, cultura, patrimoni architettonici e tradizioni eno-gastronomiche.
Molte di queste città della pianura padana hanno avuto la felice intuizione di costituire un Circuito di Città D’arte della Pianura Padana per mettere in rete proposte ed opportunità di conoscenza di questi gioielli italiani (www.circuitocittadarte.it).
Il 1° bike tour organizzato dal Coordinamento FIAB della Regione Lombardia si snoderà lungo itinerari delle province di Brescia, Cremona, Lodi e Milano. Il bike tour inaugura la Settimana di Lombardiainbici venerdì 16 settembre, partendo da Milano per Brescia con la modalità bici+treno. Da Brescia tre giorni in bicicletta: fino a Cremona con soste a Verolanuova e Robecco d’Oglio; sabato 16 da Cremona a Lodi passando per Pizzighettone, Camairago e Bertonico; da ultimo domenica 18 da Lodi a Milano con soste a Paullo e Cassano d’Adda. In ognuna di queste realtà ci saranno incontri con gli amministratori pubblici e le comunità locali. Grande supporto è stato dato all’iniziativa da parte dei comuni e province attraversati dal bike tour e fondamentale è stato il lavoro delle associazioni FIAB di Brescia, Cremona, Lodi, Paullo e Milano.

Il gruppo stabile di ciclisti è formato da 26 persone – altri se ne aggiungeranno lungo i percorsi per fare insieme alcuni tratti, in particolare l’ultima tappa da Lodi a Milano - e percorrerà circa 60/70 km al giorno. Tra i partecipanti anche i consiglieri regionali Enrico Marcora e Giorgio Puricelli, due dei promotori del Gruppo Amici della Bicicletta del Consiglio della Regione Lombardia: la loro presenza ci permetterà di confrontarci in modo un po’ informale sul ruolo della politica rispetto ai temi della mobilità ciclistica.

La biciclettata sarà accolta a Milano dall’assessore provinciale De Nicola che accompagnerà i cicloturisti in bicicletta lungo Corso Buenos Aires, chiuso al traffico per le iniziative del Comune di Milano per la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, fino all’arrivo a Palazzo Isimbardi dove il gruppo avrà l’onore di essere salutato dal Presidente Guido Podestà.

Giulietta Pagliaccio

COORDINAMENTO REGIONALE FIAB
3355476520
www.fiab-onlus.it

 

-------------------

ciclisti ciclista
   

News 1 settembre 2011

È iniziato settembre e con settembre ricominciano le attività di sempre: lavoro, scuola, casa, famiglia…il solito tran tran quotidiano.
Ma settembre è anche il mese dei buoni propositi, una sorta di spartiacque per dare magari un nuovo senso alla propria vita. I buoni propositi – quelli meno impegnativi e che pensiamo possano dare una svolta alla nostra quotidianità - sono in genere sempre gli stessi: l’iscrizione in palestra, un corso d’inglese, una nuova dieta….
E se cambiaste il vostro modo di muovervi in città? Perché non approfittare di LOMBARDIAINBICI per coinvolgere i vostri colleghi d’ufficio e organizzare un gruppo per andare a lavorare insieme in bicicletta? Oppure convincere i genitori della classe di vostro figlio a formare un gruppo di bambini per andare a scuola in bici?

Pensate a quanti problemi potete risolvere in un colpo solo, abbandonando la vostra auto in garage per tradirla con la vostra simpatica bicicletta: non siete costretti al salasso settimanale dal benzinaio; meno utilizzate l’auto meno si usura e meno rischiate l’usuraio per affrontare le spese del meccanico e/o gommista; non siete costretti ad iscrivervi in palestra, che tanto sapete già che pagate e poi non ci andate; non inquinate, l’aria ne guadagna e voi e i vostri figli anche; vi evitate lo stress dell’ingorgo quotidiano e non perdete tempo a cercare parcheggi e molto altro ancora.

Magari, l’esperienza da ciclista urbano che nasce un po’ per caso con LOMBARDIAINBICI scoprite che non è poi così impossibile e, siamo certi, ci prenderete anche gusto come ormai moltissime altre persone in Italia.
Provate per una settimana e magari i buoni propositi diventano realtà!

-------------------------

 

MilanoFilmFestival_e_FIAB

News 16 agosto 2011

Anche il Ferragosto 2011 se n’è andato: ancora pochi giorni e le città riprenderanno i loro ritmi quotidiani.
Tuttavia, anche se con un andamento vacanziero, l’organizzazione di LOMBARDIAINBICI non si è fermata e il calendario delle iniziative va, via via, arricchendosi di nuove ed interessanti proposte di cui vi daremo conto nei prossimi giorni.
Da subito, però, vogliamo evidenziare proposta di notevole livello culturale per la città di Milano: la sedicesima edizione del MILANO FILM FESTIVAL che avrà luogo dal 9 al 18 settembre in location quali il Piccolo Teatro Studio, il Teatro Strehler, Parco Sempione, Acquario Civico e altre location storiche nel centro di Milano.
Il festival prevede i concorsi di lungometraggi e cortometraggi e varie rassegne (outsiders-fuoriclasse, colpe di stato, incontri italiani, soundoc, FAI il tuo film, immigration day, focus animazione...). Un ricco programma di appuntamenti che ruotano attorno al mondo del cinema, della musica e della cultura in generale, in un'atmosfera attenta alla valorizzazione e al rispetto del territorio della città.
FIAB Ciclobby e Milano Film Festival hanno stipulato una convenzione che prevede uno sconto del 50% per i tesserati FIAB (25€ invece che 50€).
I possessori della tessera di un’associazione aderente a FIAB, interessati all'abbonamento scontato, possono prenotarlo online compilando questo modulo.
Sarà a breve presente sul sito www.milanofilmfestival.it una mappa della città con i percorsi consigliati per raggiungere le location con la bicicletta segnalando piste ciclabili e scorciatoie che incentivino l'utilizzo della bici.

Milano Film Festival è una delle tante proposte di LOMBARDIAINBICI: un’occasione culturale importante per la città di Milano e in bicicletta è anche vantaggiosa.
Se ancora non siete soci FIAB questa può essere l’occasione per conoscere l’associazione (cerca quella più vicina a casa tua): questo è solo uno dei vantaggi del socio FIAB.

-------------------------

News 25 luglio 2011

La crisi economica che stiamo ancora vivendo ha creato e crea problemi, chi più chi meno, alla vita di tutti noi. Non fa eccezione un’attività come la nostra, che si basa essenzialmente sul volontariato ma anche sul sostegno di enti pubblici e sponsor. Iniziative come Lombardiainbici e il Lombardia Bike tour richiedono, più di altre, non solo l’apporto dei volontari ma anche il sostegno economico di realtà diverse e qui vale la pena soffermarsi. In genere i ringraziamenti si fanno alla fine delle iniziative ma noi vogliamo ringraziare alcune persone ed enti già ora, perché senza il loro apporto quest’anno avremmo rischiato un’iniziativa molto sotto tono, se non addirittura la cancellazione. Il primo ringraziamento va ai volontari. Il periodo di giugno, luglio e agosto è sempre difficile per le associazioni, perché molti dei volontari sono in vacanza – giustamente! – e tuttavia l’organizzazione delle attività di settembre va programmata con largo anticipo proprio in questo periodo estivo.
Per la settimana di Lombardiainbici, l’organizzazione ha proceduto e procede a pieno ritmo proprio nei momenti di vacanza e questo grazie ad alcune persone che, fisicamente, per telefono o via computer, continuano a lavorare a questo progetto magari anche dal luogo di villeggiatura.
Ci sembra giusto citarli uno ad uno per un doveroso e caloroso ringraziamento, comunque vada l’iniziativa: Anna, Doriana, Edmondo, Ezio, Franca, Giulia, Gianna, Mariella, Massimo, Pina, Roberto, Silvia. Lombardiainbici e soprattutto il Lombardia Bike Tour, però, hanno dei costi vivi che possiamo affrontare grazie al sostegno economico o di beni e servizi di soggetti diversi che qui vogliamo elencare.

provincia di Brescia prov Cremona Provincia di Lodi Provincia Milano
Comune di Brescia
Comune di
Brescia
Comune Cassano d'Adda
Comune di
Cassano d'Adda
Comune Cremona Comune Lodi
Comune Pizzighettone
Comune di
Robecco d/O (CR)
Comune Pizzighettone
Comune di
Pizzighettone (CR)
Comune di verolanuova
Comune di
Verolanuova
 
Sintesi SpA Brescia Girolibero Circuito città d'arte della pianura padana Limar caschi
Albergo Anelli Lodi
Albergo Anelli
Lodi
Albergo Visconti CR
Albergo Visconti
Cremona
Muzza  
  Guide cassanesi Coopertiva Alboran  

 

8 luglio 2011

Mentre continuano gli sforzi organizzativi, arrivano notizie che hanno a che fare con le nostre attività di Lombardiainbici.

Una notizia della fine di giugno ci riempie di orgoglio sia come lombardi che come cicloturisti: la città di Brescia, prima tappa del nostro Lombardia bike tour, è stata insignita del riconoscimento dell’UNESCO. Da sabato 25 giugno 2011 il sito seriale “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)” è nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Dei luoghi longobardi iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale Brescia vanta la maggiore estensione, costituita dal complesso monastico di Santa Giulia e dall’area archeologica del Capitolium.
Il complesso monumentale di San Salvatore - Santa Giulia di Brescia è uno straordinario palinsesto architettonico che ingloba il monastero femminile edificato dal duca di Brescia Desiderio, con la moglie Ansa, nel 753, prima di diventare re. La chiesa di San Salvatore costituisce una delle testimonianze più importanti dell’architettura religiosa altomedievale conservata in alzato. Info: www.italialangobardorum.it.

ciclisti_montagna

Il nostro bike tour è nato con l’obbiettivo di promuove il territorio lombardo e le sue molteplici eccellenze spesso poco conosciute perché – a torto – fuori dai circuiti più “famosi” del turismo. Il cicloturismo è una modalità di turismo sostenibile che permette una riscoperta del territorio più vicino a casa, costellato da una serie di città di provincia ricche di storia e cultura. Molte di queste città della pianura padana hanno avuto la felice intuizione di costituire un Circuito di Città D’arte, di cui anche Brescia fa parte, per mettere in rete proposte ed opportunità di conoscenza di questi gioielli italiani (www.circuitocittadarte.it). Grazie ad un accordo con FIAB, è possibile visitare questi luoghi anche in bicicletta accompagnati da guide esperte.

Ma LOMBARDIAINBICI ci fa scoprire anche una voglia sempre più diffusa tra i cittadini di mobilità alternativa: tante persone dal basso, silenziosamente ma caparbiamente, tentano di modificare gli stili di vita.
Ne è un felice esempio una scuola di Romano di Lombardia, in provincia di Bergamo, il liceo Don Milani. La palestra della scuola - ci racconta un’insegnante di educazione fisica – dista un paio di chilometri dall’edificio principale. Grazie al Comune che ha donato alla scuola 50 biciclette, dalla sede principale alla palestra i ragazzi da quattro anni si spostano in bici per le loro lezioni di educazione fisica, “…con obiettivi di educazione alla mobilità sostenibile, educazione alla salute, educazione alla sicurezza stradale” come dichiara questa insegnante a cui facciamo i complimenti e gli auguri per poter continuare questo lavoro educativo.

varzi
Buccinasco

-------------------------

16/06/2011

L’organizzazione di Lombardiainbici prosegue, nonostante le difficoltà che sono, innanzitutto di ordine economico.

Giorno per giorno – avrete notato – si aggiungono i nostri sostenitori istituzionali.
La Regione Lombardia anche quest’anno ci ha fatto avere il suo patrocinio, così pure l’Ufficio Scolastico Regionale attraverso il quale riusciamo ad arrivare alle tante scuole della Lombardia.

Il Lombardia Bike Tour è sicuramente l’impegno più grosso in termini organizzativi, ma sta suscitando molto interesse tra gli enti dei territori toccati dal tour.

Lo stesso Circuito Città d’Arte della Pianura Padana (www.circuitocittadarte.it), con cui FIAB collabora proficuamente dallo scorso anno per favorire la conoscenza e la frequentazione dei propri territori attraverso l’uso della bicicletta, ha voluto dare il proprio patrocinio. Non a caso, del resto, il bike tour transiterà in tre città del circuito: Brescia, Cremona e Lodi, già mete di molte biciclettate turistico-culturali dei soci FIAB.

Cominciano ad arrivare anche le prime adesioni di associazioni e scuole e inizia così a delinearsi il programma di eventi che, ci auguriamo, sarà ancora più ricco dello scorso anno.

Per il momento vi diamo alcune brevi anticipazioni del programma del Lombardia bike tour, che vuole essere un momento di visibilità per sollecitare l’attenzione di amministratori e comunità locali sui temi della mobilità ciclistica nella nostra regione. La biciclettata sarà costituita da un gruppo “base” di ciclisti, generalmente dirigenti FIAB nazionali, regionali e locali ma anche personalità del mondo dei media e, ci auguriamo, anche del mondo politico e viaggeranno per tre giorni con il proprio bagaglio al seguito. Nelle sedi di tappa e nelle soste intermedie verranno effettuati eventi e visite a luoghi rilevanti ed incontri con cittadini ed amministratori locali. La partecipazione ad ogni tratta è però aperta anche ad altri ciclisti, previa iscrizione, per garantire tutela assicurativa e controllo.

Ancora alcuni dettagli: a Brescia, da dove partirà ufficialmente la tre giorni in bicicletta, lungo il percorso cittadino si avrà la possibilità di vedere i Tempi Capitolino e Romano, Piazza della Loggia e Piazza del Duomo.
A Cremona poi la cena si svolgerà presso l’Oratorio della bellissima chiesa di Sant’Agata nel centro storico e sarà organizzata dal gruppo dei Macellai cremonesi, con l’assistenza ai tavoli di alcuni allievi del corso alberghiero dell’istituto Cr Forma, mentre a Lodi concluderemo il nostro sabato in bici nella prestigiosa sede della Provincia che avremo modo di visitare assieme alla Chiesa dell’Incoronata, uno dei massimi capolavori del Rinascimento lombardo.
Luogo istituzionale prestigioso anche per la tappa conclusiva, nella sede della Provincia di Milano in via Vivaio.

varzi
Buccinasco

-----------------------

L’edizione del 2010 ha avuto un ottimo seguito con moltissime iniziative in tutta la regione (pdfrelazione) ma quest’anno vogliamo fare di meglio e di più ed è per questo che stiamo già lavorando al programma.

Il periodo è sempre quello della Settimana della Mobilità Sostenibile, dal 16 al 22 settembre 2011, e la novità più importante sarà il LOMBARDIA BIKE TOUR. Programma (bozza) pdf

Si tratta della 1° bici staffetta regionale, organizzata dal Coordinamento FIAB della Regione Lombardia, e nasce con l’intento di sostenere e sollecitare la completa realizzazione del Piano Regionale della Mobilità Ciclistica della Regione Lombardia, Assessorato alle Infrastrutture e Mobilità: un importante strumento di pianificazione strategica che pone finalmente le basi per un corretto e coerente sviluppo di una rete ciclabile regionale, fondamentale per la promozione e lo sviluppo della mobilità ciclistica.

Il LOMBARDIA BIKE TOUR 2011 non è una semplice biciclettata collettiva ma un’occasione per incontrare le comunità locali e suscitare un interesse specifico sui temi della mobilità ciclistica nelle amministrazioni che ospitano la bicistaffetta. Durante le tappe del tour nelle diverse località, infatti, incontreremo amministratori pubblici e politici, oltre che cittadini, perché vogliamo condividere con chi ha la responsabilità amministrativa del proprio territorio gli obiettivi per lo sviluppo della mobilità ciclistica nella nostra regione.

Il LOMBARDIA BIKE TOUR 2011 partirà venerdì 16 settembre, primo giorno di LOMBARDIAINBICI, da Milano alla volta di Brescia con treno+bici, per sottolineare l’importanza dell’interscambio modale tra la bicicletta e altri mezzi di trasporto, uno degli elementi del successo del cicloturismo in altri paesi europei.
Il tour proseguirà in bicicletta lungo gli itinerari regionali da Brescia a Cremona, dove ci si fermerà per la prima tappa; sabato 17 si ripartirà da Cremona per Lodi e lì terminerà la seconda giornata; domenica 18 ultima biciclettata da Lodi alla volta di Milano per la tappa conclusiva del tour.

Il LOMBARDIA BIKE TOUR 2011 sarà costituito da un gruppo “base” di ciclisti, generalmente dirigenti FIAB nazionali, regionali e locali provenienti da tutta Italia e rappresentanti di associazioni estere aderenti alla ECF – European Cyclists’ Federation, che viaggeranno per tre giorni con il proprio bagaglio al seguito. Tuttavia l’obiettivo è quello di coinvolgere anche altri gruppi di ciclisti lungo il percorso per pedalare insieme e scoprire insieme le bellezze della nostra regione: la 3 giorni in bici sarà infatti l’occasione per incontrare le comunità locali ma anche per visitare luoghi di particolare interesse storico-artistico-culturale.

Il programma del LOMBARDIA BIKE TOUR 2011, che qui è stato brevemente descritto, è ancora in “progress”e stiamo cercando collaborazioni con Regione, Province e Comuni per un’ampia condivisione degli obiettivi e un supporto economico per far fronte alla complessa organizzazione: c’è ancora tanto da “pedalare” e quasi tutto in salita ma siamo fiduciosi!

Un’ultima annotazione: non è casuale l’utilizzo di termini inglesi. Vorremmo dare un tocco più europeo all’edizione 2011 di LOMBARDIAINBICI per sottolineare l’importanza di adeguare la regione Lombardia, una delle più sviluppate della comunità europea, alle nuove esigenze di mobilità sostenibile come da molte altre parti si sta facendo con successo da diversi anni.


Programma del Lombardia Bike Tour Prov Cremona calendario homepage corrente

Lombardiainbici è un'iniziativa della Federazione Italiana
Amici della Bicicletta


PER LA STAMPA:
Rassegna Stampa new
CS del 14/09/2011pdf
Invito a Conf. stampa 14/09 pdf
CS del 4/07/2011pdf

Lo spot
  mp3 Lombardiainbici_2011


GRAZIE A CHI CI SOSTIENE CON DIVERSE MODALITA':
Provincia di Brescia
Provincia di Cremona
Provincia di Lodi
Provincia di Milano
Comune di Brescia
Comune Cassano d'Adda (MI)
Comune di Cremona
Comune di Lodi
Comune di Pizzighettone (CR)
Comune di Robecco d/O (CR)
Comune di Verolanuova (BS)

Albergo Anelli, Lodi
Albergo Visconti, Cremona
Caschi Limar
Circuito città d'arte della pianura padana
Consorzio Bonifica Muzza Bassa Lodigiana
Cooperativa Alboran
Girolibero
Gruppo Guide Cassanesi
Scuola alberghiera Cremona
Sintesi SpA


Lombardiainbici 2011 ha il patrocinio di:

Regione Lombardia
Ufficio Scolastico per la Lombardia

Provincia di Brescia
Provincia di Lodi
Provincia di Milano
Comune di Brescia
Comune di Busto Garolfo (MI)
Comune di Carpiano (MI)
Comune di Lodi
Comune di Milano
Comune di Melegnano (MI)
Comune di Paullo (MI)
Comune di Verolanuova (BS)
Comunità Montana Valle Imagna (BG)
COnfederazione MObilità DOlce
Consorzio Bonifica Muzza Bassa Lodigiana
Consorzio Oltrepò Mantovano
Circuito città d'arte della pianura padana

I.C. di Poggio Rusco (MN)
Spazio Gorlini-Casa dell'Orma (MI)