Questo sito utilizza i cookies per il funzionamento. Cliccando su Ok ne consenti l'utilizzo

Stampa questa pagina

Assemblea Nazionale Fiab: l'appuntamento a Verona il 13 e il 14 aprile

Domenica, 06 Gennaio 2019 21:10

Il 2019 sarà un anno importante per la Federazione Italiana Amici della Bicicletta: sabato 13 e domenica 14 aprile è infatti in programma a Verona l’Assemblea Nazionale per eleggere il nuovo presidente Fiab. Al Palazzo della Gran Guardia, proprio di fronte all’Arena, verranno scelti anche i membri del Consiglio Nazionale e i componenti dei collegi dei Sindaci Revisori e dei Probiviri. I dettagli sul programma sono ancora in via di definizione, ma tutta la Federazione ricorda ai propri soci l’importanza di questo momento che non è di solo rinnovo della cariche sociali.

 

All’Assemblea Nazionale di Verona il calendario dei lavori ha già fissato per sabato 13 aprile un convegno dedicato al Sistema Nazionale della Ciclovie Turistiche su cui in questi anni Fiab ha tenuto alta l’attenzione, partecipando ai tavoli ministeriali con i suoi esperti e facendo pressione sugli attori territoriali per dare il proprio contributo all’Italia che vuole più cicloturismo e più mobilità attiva. Nelle prossime settimane vi terremo in continuo aggiornamento sulle novità.

 

La due giorni di Verona, che chiuderà il terzo mandato della nostra Presidente Giulietta Pagliaccio, avrà uno spazio dedicato anche all’approvazione del Bilancio consuntivo 2018 e all’ordine del giorno compariranno le modifiche allo Statuto necessarie per l’adeguamento al Codice del Terzo Settore (D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117). Fiab ricorda infine che potrà essere discussa ogni mozione presentata nei modi e nei tempi previsti dalle norme statutarie e regolamentari vigenti.

 

Al Palazzo della Gran Guardia di Verona andrà in scena il più importante momento di vita associativa della Fiab. Ci sarà spazio anche per un significativo bilancio conclusivo: come ha già comunicato, la Presidente Giulietta Pagliaccio, eletta per la terza volta all’ultima Assemblea Nazionale a Monza nel 2017, ha scelto di non candidarsi. «Credo di aver dato un volto diverso a Fiab – ha detto - 6 anni da presidente sono un giusto tempo per impostare politiche per la crescita ed è ciò che ho tentato di fare insieme ad un gruppo di persone straordinarie: ad altri l'onere di raccogliere i frutti del nostro albero e piantarne altri, per creare una meravigliosa foresta di biciclette».

 

Ci vediamo a Verona!

 

 

 

Ultima modifica il Domenica, 06 Gennaio 2019 21:10