Questo sito utilizza i cookies per il funzionamento. Cliccando su Ok ne consenti l'utilizzo

Stampa questa pagina

3 giugno, Giornata Mondiale della Bicicletta. Basta retorica sulle due ruote, cambiamo il paese

Lunedì, 01 Giugno 2020 17:21

Mercoledì 3 giugno si celebra la Giornata Mondiale della Bicicletta, un appuntamento riconosciuto dall’Organizzazione delle Nazioni Unite. «Il motto di quest’anno – ha spiegato il Presidente FIAB, Alessandro Tursi – intende la bicicletta come “il modo più sicuro per riscoprire la gioia”. In tanti paesi, Italia compresa, è in atto una presa di coscienza senza precedenti sul tema della mobilità ciclistica. Nel pieno della Fase 2 il 3 giugno deve essere un ulteriore momento per ragionare in maniera non retorica sulle potenzialità che la bicicletta può garantire, sia in termini di sicurezza per via del distanziamento sociale garantito, sia per cambiare le nostre città».

 

La Giornata Mondiale della Bicicletta è un evento globale lanciato dalla World Cycling Alliance, un’organizzazione globale nata in seno all’European Cyclists’ Federation, di cui FIAB esprime il vicepresidente con Alessandro Tursi. In questo periodo di lenta ripresa della nuova normalità le nostre città stanno cambiando e le biciclette devono continuare ad essere protagoniste degli spostamenti.

 

L’edizione del 2020 sarà diversa rispetto alle altre. Ma non per questo meno importante: la Giornata Mondiale della Bicicletta rafforza la Federazione e le tante associazioni FIAB sul territorio nazionale nella convinzione che, mai come in questo periodo storico, è necessario un impegno nelle istituzioni e nelle città per cambiare il paese in senso bike friendly. Per quest’anno non ci saranno pedalate di gruppo o eventi come ci ha abituato la lunga storia di FIAB. Voi, intanto, continuate a pedalare.

Ultima modifica il Lunedì, 01 Giugno 2020 17:24