ARCHIVIO: questo è il vecchio sito FIAB (anni 1998 - 2012)

VAI AL NUOVO SITO

 

Home Page


Treno + Bici


Giornata Bicintreno - Programmi locali 17 aprile 2006 (Pasquetta)

 

Belluno

Amici della Bicicletta

Natura e storia


Natura e storia tra
Vittorio Veneto e Conegliano
(bici in treno gratis)

La ciclopista del Meschio, la chiesetta longobarda della Mattarella, i panorami di Colle Umberto, ricordi tizianeschi a Castello Roganzuolo

Ritrovo a
Belluno
P.zzale Stazione
ore 11.00
(bici in treno gratis)
rientro in stazione
ore 19.01

Per Informazioni
Adriana
0437/931613



e-mail: biasci35@libero.it

Bari

Ruotalibera Bari

Alla Gravina di Montecamplo


Ruotalibera Bari
Organizza
Treno+bici di Pasquetta
Gravina di Montecamplo
Lunedì 17 Aprile 2006
Giornata nazionale bicintreno
Trasporto bici al seguito gratis su tutti i treni regionali ed interregionali

Orari
Raduno: ore 7.50 presso il bar della stazione centrale
Partenza: ore 8.11 con arrivo a Castellaneta ore 9.04
Rientro: da Castellaneta ore 17.11 con arrivo a Bari ore 18.07 (oppure 18.34-19.36)
Iscrizioni
Si effettuano Martedì 11 Aprile dalle 20.30 alle 22.00 presso la sede di Ruotalibera Bari c/o Anarres in via De Nittis, 42.
Costo dell’escursione: euro 11
La partecipazione è riservata ai soci dell’Associazione, che non si assume alcuna responsabilità per incidenti e danni a persone o cose che dovessero verificarsi nel corso della giornata. L’iscrizione costituisce autodenuncia di buone condizioni fisiche.
Itinerario a cura di Emanuele Venezia ( 339 5967280 ) con la collaborazione dell’Ufficio Trasporto Regionale Puglia di Trenitalia.

Note tecniche
Escursione in bicicletta: 25 km., difficoltà media per il dislivello da superare (salite brevi, non temete!). Fondo stradale: asfalto 90%, sterrato regolare 10%.

Descrizione
Approfittando della ghiotta occasione offerta dalla giornata nazionale Bicintreno, partiamo alla scoperta della Terra delle Gravine, con un percorso breve ma variegato, che ci offrirà uno spaccato completo delle sue attrattive. Dati l’esiguo numero di chilometri che ci aspettano ed i comodi orari del treno, possiamo concederci di cominciare la giornata con un breve giro nel centro storico di Castellaneta, con le case costruite proprio sul ciglio dell’imponente gravina, una delle più grandi di Puglia. Tornati su via Roma, la principale della cittadina, salutiamo Rodolfo Valentino e ci fermiamo poco più avanti: il motor-cycle bar accoglie volentieri anche i ciclisti.

Imbocchiamo quindi via S. Francesco, e poco dopo usciamo dal centro abitato passando a lato dell’antico monastero. Attraversiamo una piccola gravina su un vecchio ponte e risaliamo brevemente il versante opposto: in questo punto il nostro sguardo può spaziare liberamente fino al mare. In breve giungiamo ad imboccare una strada comunale che sale dolcemente lungo il fianco della gravina di Montecamplo, in un ambiente selvaggio che alterna bosco e macchia mediterranea. La stradina raggiunge la testata della gravina, e regalando belle vedute aggira una grande masseria in posizione dominante, quindi si porta sul versante opposto e attraversa un altopiano. Avremo soltanto l’imbarazzo della scelta per il nostro doveroso pic-nic, se così si può chiamare….





e-mail: ruotalibera.bari@libero.it

Bergamo

A.RI.BI. - Ass. Rilancio Bicicletta

17 aprile – Giornata nazionale BICINTRENO


Con trasporto gratuito delle biciclette. Andremo in treno a Crema per fare poi un giro di 60 km in pianura fino ad Abbadia Cerreto. Partenza dalla stazione di Bergamo con il treno delle ore 9.07 per Cremona. Accompagna Gianbianco, tel. 338/8481752

Informazioni sul sito: www.aribi.it\iniziative\escursioni\cicloescursioni.html

Massa Carrara e La Spezia

Ruota Libera Apuo-Lunense

Garfagnana e Lunigiana


Noi Apuolunensi non avevamo in programma un itinerario bici+treno, ma all'ultimo minuto abbiamo deciso di farlo, e abbiamo fatto molto bene, perche' abbiamo "scoperto" un trenino stupendo, in una zona stupenda, dove anche si mangia da dio (e - nota per i liguri - si spende pochissimo).
(Il prossimo anno lo proporremo sicuramente in calendario)
E' il trenino della Garfagnana.
L'itinerario usufruisce di tre tratti in treno (riducibili a due): parte dalla stazione di Aulla alle 10.54 (che lusso!) e attiva a Villetta garfagnana. Da li, si risale in bici, con bei panorami sul versante nord delle Apuane, verso il Passo dei Carpinelli (20 km. 500 m. di dislivello), prima sul lato sx. (orografico) del Serchio, fino a Piazza al Serchio, poi, data l'ora priva di traffico (13-14), per la statale fino al passo. Grandiosa mangiata a Metra, poi ripida discesa fino a Pieve S.Lorenzo. La visita della pieve romanica merita da sola il viaggio! A S.Lorenzo, trenino fino ad Equi Terme. E'solo una fermata, ma la ferrovia passa in galleria e congiunge le due localita' che per strada non sono collegate.
A Equi, visita delle Terme e bellissima escursione nel "solco di Equi". Poi discesa in Lunigiana fino a Gragnola, dove abbiamo ancora preso il treno per Aulla, per evitare il traffico della statale.

Linea ferroviaria utilizzata: Aulla-Lucca (via Castelnuovo Garfagnana)
Numero partecipanti: 2
Cose positive: giro stupendo, tratti raggiungibili solo col trenino.
Cose negative:
il treno ha un piccolo bagagliaio dove stanno al massimo 4 o 5 bici, ma la linea e' considerata "minore" e i controllori sono molto comprensivi con le bici.
Il personale non sapeva/ricordava della giornata promozionale, ma e' bastato dirglielo perche' non facessero nessuna storia (per il biglietto per le bici).
La salita sulle scalette del treno con la bici e' paragonabile ad un passaggio in roccia di quarto grado...

Ma alla fine eravamo felicissimi!


e-mail: annarosa@kri.it

Ferrara

Amici della Bicicletta

Colli Euganei


Percorso: Monselice, Este, Castello di Valbona (visita), Rivadolmo (pranzo) quindi rientro a Monselice
Punto di ritrovo : Stazione Ferroviaria di Monselice
Stazione di Ferrara per chi parte da FE
Orario di ritrovo :9.15 (8.00 per i partenti da Ferrara)
Orario di rientro :16.56'(arrivo Fe 17.32)
Lunghezza :52 chilometri complessivi
Tipologia percorso:ciclabili e strade secondarie
Quota partecipazione: € 2 + pranzo Ristorante(per chi lo chiede)
Occorre iscrizione entro il 13 Aprile (scelta pranzo !!)
Giuliano (0532 67051 ore 13 o 20)oppure amicibicife@4net.it



e-mail: amicibicife@4net.it

Firenze

FirenzeInBici ONLUS

Lago Trasimeno


Percorso lungo le rive del lago Trasimeno. Il percorso è ad anello sia su piste ciclabili che su sterrato e asfalto. Per chi non ritiene di essere in grado di completare l'intero giro di 50km, potrà unirsi al gruppetto che farà un itinerario breve (senza completare il giro). L'iniziativa organizzata per la giornata nazionale bici+treno dall'associazione Amici della Bici di Arezzo, è promossa e sostenuta dal "Coordinamento Regionale Fiab della Toscana". AFFRETTARSI A PRENOTARE PERCHE' SONO DISPONIBILI SOLO 30 POSTI FRA FIRENZE E PRATO!

Informazioni sul sito: www.firenzeinbici.net/onlus/cicloescursioni/default.aspx
e-mail: cicloescursioni@firenzeinbici.net

Genova

Amici della Bicicletta

Pasquetta in bicicletta - un barbeque al Sassello


Bici + treno da Genova ad Acqui Terme e quindi Pasquetta in bicicletta con sosta nella campagna del Sassello, in un giardino privato, ove sarà possibile cuocere delle carni all’aria aperta su brace o alla griglia; dopo un giusto riposo, il ritorno avrà un breve tratto pianeggiante e una lunga, piacevole ed emozionante discesa su Albissola; (nota: è possibile comprare la carne e altri prodotti da griglia sul posto in quanto i negozi sono aperti)

Informazioni sul sito: digilander.libero.it/amici_bici_genova/17_04.pdf
e-mail: adbge@libero.it

Grosseto

Rampigrifo

Pedala sull'Appia Antica


Cicloescursione nel parco regionale dell'Appia Antica , unire la passione per la bicicletta alla storia, l'arte e le cose belle come le testimonianze dell'antica "Regina Viariom ".
Programma
Ore 07,10 Ritrovo stazione di Grosseto
Ore 07,32 Partenza
Ore 09,37 Arrivo Roma ( Stazione Ostiense )
Ore 10,00 Inizio pedalata ( con visita monumenti )
Ore 13,00 Pranzo al sacco
Ore 14,00 Ripresa dell’escursione
Ore 15,30 Rientro attraverso il sentiero dell’acqua
Ore 18,18 Partenza stazione Roma Ostiense
Ore 20,26 Arrivo stazione di Grosseto

Sono previsti 28 km. tutti in sicurezza ( zone a traffico limitato solo residenti e chiusura al traffico festivo della via Appia Antica). Si consiglia lucchetto e catena per lasciare le bici durante le escursioni alle tombe o altri monumenti. Si richiede un minimo di allenamento e un mezzo efficiente dato il fondo sconnesso ( in alcuni punti è ancora presente l'antico basolato romano originale).

Per informazioni e iscrizioni Beppe cell. 3477782270
Vincenzo cell. 3687150534




e-mail: orthobeppe@alice.it

Lodi

Ciclodi-FIAB

Pasquetta - Cremona e il Po


Itinerario tra Po ed Oglio nella campagna Cremonese.

Da Cremona a Casalbuttano, Castelvisconti, Azzanello, Acqualunga Badona, Paderno Ponchielli, Castelverde.

Stazione FS di Lodi h. 8.30 - 18.00 (P) - Giornata nazionale bici+treno - km 60 T+B

Si parte dalla stazione ferroviaria di Cremona, dopo un breve giro del centro della città per giungere alla piazza del Duomo, si parte per il giro.

Tipo di percorso.
Lunghezza circa 60 chilometri, tutto pianeggiante fatta eccezione per la discesa e la risalita dal terrazzo dell’Oglio.
Tipo di strada: praticamente tutto su asfalto, fatta eccezione per 2,3 chilometri lungo la ciclabile del Naviglio, 0,9 chilometri tra Mirabello ed Acqualunga, e circa 1,5 chilometri di ciclabile tra Castel Nuovo del Zappa e Castelverde.
Pranzo: possibilità di pranzare presso trattoria Oasi di Azzanello in riva al fiume Oglio, oppure nella stessa area pic-nic. Altrimenti in trattoria in Azzanello o Castelvisconti.

Informazioni sul sito: www.ciclodi.it/notizia.asp?IdN=528
e-mail: spagnolello@ciclodi.it

Mantova

Amici della Bicicletta

A Ferrara con le ferrovie Regionali Emiliane


Lunedì 17 Aprile – Pasquetta in Auto + Treno + Bici a Ferrara -
Appuntamento a Ferrara con gli amici della FIAB locale che ci accompagneranno nella visita della città e nel circuito sulle antiche mura.
Ritrovo ore 9.30 alla stazione di S. Benedetto Po, partenza treno alle 9.56 con arrivo a Ferrara alle 11.02. Ritorno col treno delle 17.30 (o 18.56) e arrivo a S. Benedetto Po alle 18.59 (o 20.03)
N.B. si chiede di aderire con anticipo per sconto biglietto di gruppo


e-mail: ppgalli@tin.it

Mesagne (BR)

Cicloamici FIAB

Hai la bici? Prendi il treno e.. vieni a ballare a Villa Castelli!


Anche quest'anno l'appuntamento per Pasquetta promosso da FIAB onlus e Trenitalia per la giornata nazionale Bicintreno

E così a Pasquetta la bicicletta viaggia gratis su tutti i treni Regionali, Diretti e Interregionali. Un modo per sostenere il trasporto integrato bici + treno e promuovere sicurezza stradale e mobilità eco-sostenibile.

L'associazione Cicloamici FIAB organizza per l'occasione un'escursione senza stress, in libertà e leggerezza destinazione Villa Castelli.

Giunti alla stazione di Francavilla Fontana si proseguirà per strade secondarie, costeggiando splendide masserie, verso l'ultima collina sulla piana di Taranto, giungendo ai Cantieri Culturali di Sierro di Ponente a 2 Km da Villa Castelli dove si potrà assistere al 1° Concerto di Pasquetta Teatro delle Terrazze. Qui si esibiranno, alternandosi nello splendido scenario naturalistico del neonato Parco delle Gravine, cantori e suonatori del Sud Est Mediterraneo in una magica atmosfera di suoni, colori e sapori tipici del nostro territorio.

Ovviamente è d'obbligo il classico pic-nic che nell'occasione sarà arricchito dalle pietanze tipiche della Bassa Murgia delle Gravine e di altri territori del Bacino del Mediterraneo sfornate, nel corso di tutta la giornata, dal forno in pietra presente ai Cantieri.

Al termine della giornata si ridiscenderà verso Grottaglie, attraverso un suggestivo reticolo di strade secondarie, da dove si riprenderà il treno per il rientro a casa.



Partenza: Stazione di Brindisi ore 8:46 ; Stazione di Mesagne ore 9:07.

Arrivo: Stazione di Francavilla Fontana ore 9:26 e partenza in bici per Villa Castelli.

Rientro: Stazione di Grottaglie ore 18:35 oppure ore 19:30

Arrivo: stazione di Mesagne ore 19:07 oppure ore 20:01; Stazione di Brindisi 19:18 oppure ore 20:12.

Percorso: misto di 30 Km circa.

Quota di partecipazione: € 2,00 a fini assicurativi per i non-soci, escluso il biglietto ferroviario.

Nota: per chi parte da Mesagne è possibile acquistare il biglietto direttamente sul treno senza pagamento di penali.

Informazioni sul sito: www.cicloamici.it
e-mail: info@cicloamici.it

Mestre

Amici della Bicicletta

Le valli del Chiampo e dell'Agno incontrano le piccole Dolomiti.


Organizzazione: Coodinamento Triveneto FIAB.

Modena

Fiab - Amici della Bicicletta

.


.

Palermo

Coordinamento Palermo Ciclabile

Pasquetta in Bicicletta alla Riserva dei Laghetti di Marinello (ME)


Ciclo-escursione treno+bici alla Riserva Naturale
Orientata ai Laghetti di Marinello(Me)

Partenza: Stazione di Palermo Centrale, treno Dir. 3852 alle 08,25

Ritorno: Stazione di Oliveri-Tindari, Treno Reg. 12791 alle 16,43

Lunghezza del percorso: Km 19

Difficoltà : facile,

Attrezzature particolari: quanto previsto dal regolamento gite.

Dettagli gita:

Riunione dei partecipanti nell’atrio della biglietteria della stazione di Palermo Centrale( Piazza G. Cesare)alle ore 08,00.
Partenza per Barcellona P.G. alle ore 08,25 e arrivo alle 10,58.
Dalla stazione di Barcellona si procede per circa 19 km su strade statali o provinciali, affrontando due leggere salite in prossimità del 3° e dell’8° km, attraversando piccoli centri abitati fino a giungere alla Riserva Naturale “ Laghetti di Marinello” che trovasi alle pendici della montagna dove svetta il Santuario della Madonna di Tindari. La riserva è nata nel 1998 ed affidata alla Provincia Regionale di Messina. Si estende su una superficie di circa 378 ettari ed è una delle poche aree costiere della Sicilia nord-orientale ancora in buono stato di conservazione e la cui peculiarità è quella di contenere in una così ristretta porzione di territorio una notevole quantità di ambienti. Si passa infatti dalle sabbie marine costiere agli ambienti lacustri salmastri, ai ripidi pendii ed alle rupi a strapiombo sul mare.
Il ritorno è previsto alle ore 16,43 dalla stazione di Oliveri - Tindari e l’arrivo a Palermo alle ore 19,55.
Note:
Secondo un accordo fra Trenitalia e Fiab il giorno di Pasquetta la bici si trasporta gratuitamente, pertanto il biglietto di andata e ritorno comprensivo di assicurazione infortuni(1€ o 2€ se soci o non soci )e di € 14,65 o 15,65.
Prenotarsi, versando la quota presso la sede di Palma Nana , a Flavia, in via Archimede 56, entro e non oltre il 09 aprile 2006 per motivi logistici; eventuali prenotazioni in ritardo saranno accettate con riserva.



Per informazioni: G.Scognamillo cell. 3351514550,

Informazioni sul sito: palermociclabile.altervista.org/attivita.htm
e-mail: palermociclabile@yahoo.it

Parma

Bicinsieme

Alla scoperta ell'Appennino Parmense


17 aprile (Pasquetta) Borgotaro-Pontremoli (Passo del Bratello) (treno+bici).
Si prende il treno a Parma alle 7.52 fino a Borgotaro (8.49), poi si sale al Passo del Bratello con 10 km di salita impegnativa (500 metri di dislivello, pendenza media 5% con una punta di 10%) ma con una strada bella. Tutto in discesa il resto della gita attraverso bellissimi boschi di castagno per arrivare a Pontremoli dove si riprende il treno per Borgotaro alle 16.14 con arrivo a Parma alle 17.30.
Lunghezza complessiva Km. 40. Resp. Andrea 339-8123784
Chi desidera fare il biglietto-gruppo deve mandare un e-mail a bicinsieme@yahoo o telefonare entro giovedì 13.

e-mail: bicinsieme@yahoo.it

Pordenone

Associazione Aruotalibera

Sagra delle Rane a Usago di Travesio


Giornata nazionale FIAB Treno+Bici in F.V.G.

La giornata è all’interno del programma dell'iniziativa Bici Binari & Bengodi, promossa da FIAB - Coordinamento Triveneto e Trenitalia - Direzione Regionale Passeggeri del F.V.G., per la valorizzazione e la salvaguardia della linea ferroviaria Sacile-Pinzano-Gemona.

Itinerario di andata: da Pordenone per Pinzano passando per Sacile con treno speciale e poi in bici per Valeriano-Borgo Ampiano-Madonna dello Zucco-Graves-Molevana-Usago di Travesio (km 14-saliscendi-abbastanza facile-quasi tutto asfaltato su strade secondarie). Durante il tragitto soste per brevi visite alla Chiesa di Valeriano (affreschi del Pordenone) ed al Pontìc (ponte di origine romana su una forra formata dal torr. Cosa, in loc. Molevana).
Sosta pranzo a Usago di Travesio: dalle ore 11.30-13.30 c/o la Sagra delle Rane. Previsti sconti sulle consumazioni per coloro che si presentano alla cassa con il biglietto del treno per la giornata.
La Sagra delle Rane di Travesio è la più antica e conosciuta del genere in tutto il Friuli. La rana, molto apprezzata dai buongustai, è conosciuta come pietanza sfiziosa da secoli. Era la preda di “caccia” che bambini e ragazzi portavano a casa all’inizio della primavera, per incrementare e variegare la dieta povera delle popolazioni contadine friulane. Viene mangiata fritta panata e la sua carne è particolarmente gustosa. Essendo vietata da decenni la tradizionale raccolta in loco, dall’Estremo Oriente provengono rane congelate. Oltre alle rane, si potranno degustare molte altre pietanze tipiche della gastronomia friulana. Assisteremo probabilmente anche alla divertente “Corsa delle rane”, gara d’abilità che consiste nel trasportare su una carriola delle rane vive fino all’arrivo, nel minor tempo possibile, senza trattenerle con le mani. Se le rane saltano via, i concorrenti devono fermarsi, rincorrerle, rimetterle sulla carriola e ripartire.
Itinerario di ritorno: ripresa del giro in bici alle 13.30 per Toppo-Sottomonte di Meduno-Ciago-Solimbergo-Sequals-Usago-Travesio (km 21-pianeggiante-facile- quasi tutta asfaltato su strade secondarie senza traffico)
Durante il tragitto visita agli interessanti ruderi del Castello di Solimbergo ed alla Villa di Primo Carnera (il famoso pugile degli anni ’30, campione del mondo dei pesi massimi) a Sequals, con museo e mostra interna.

Luogo e ora di ritrovo: Stazione FS di Pordenone alle h. 8.30 (il treno parte alle 8.45). Arrivo a Pinzano alle 10.03. Il treno speciale che utilizzeremo (ALn, cioè le motrici a gasolio con il muso schiacciato) verrà equipaggiato sia con il vagone-bagagliaio che con una carrozza adibita solo per il trasporto delle biciclette. Si prevede che se ne potranno trasportare oltre 100.
Lunghezza e caratteristiche percorso: 40 km su strade asfaltate e poco trafficate di difficoltà 1 (facile)
Pranzo : libero o alla sagra delle rane
Rientro: Stazione FS di Travesio h. 17.35 (il treno parte alle 17.51) con arrivo a Pordenone alle h. 19.05.
Per chi vuole, ritorno a PN in bici, circa 40 km, e costo ridotto a 6,00 euro.
Bicicletta: con cambi e con camera d’aria di scorta (obbligatoria). Portarsi appresso il lucchetto per la bici.
Costo: 9,00 Euro che comprende i biglietti ferroviari PN-Pinzano e Travesio-PN (la bici viaggia gratis).
Iscrizioni: entro Mercoledi 5 Aprile con il pagamento di 9,00 Euro (o di 6,00 Euro se si ritorna in bici). La gita è destinata ai Soci di “Aruotalibera” e/o Soci di associazioni aderenti alla FIAB.
Assicurazione infortuni: facoltativa, è di 1 euro al giorno (contattare l’accompagnatore per dettagli e stipula).
Nomi accompagnatori: Corrado e-mail: gite2006@aruotaliberapn.it , Renato cell. 339-6159894 e-mail: spiolas@libero.it


e-mail: gite2006@aruotaliberapn.it

Prato

Tandem - Turismo e Natura in Bicicletta

Lago Trasimeno


Percorso lungo le rive di questo lago di origine vulcanica. Il percorso è ad anello sia su piste ciclabili che su sterrato e asfalto. L'iniziativa organizzata per la giornata nazionale bici+treno dall'associazione Amici della Bici di Arezzo, è promossa e sostenuta dal "Coordinamento Regionale Fiab della Toscana".


e-mail: valentini@ntc.it

Reggio Emilia

Tuttinbici - Associazione FIAB

La valle del Santerno: Dozza - Il muro dipinto


La Valle del Santerno è un territorio vario e articolato, costituito essenzialmente da tre tipologie ambientali che s'innestano l'una nell'altra: la pianura e i calanchi, la media e alta collina, la montagna. L'unica soluzione di continuità è la Vena del Gesso, una striscia rocciosa molto netta e riconoscibile che taglia trasversalmente la vallata. L'asse latitudinale della Valle è costituito dal fiume Santerno. Risalendone il corso (direzione sud), la vegetazione spontanea si sostituisce alle zone coltivate: boschi di quercia, frassino e faggio ospitano caprioli, daini, volpi, istrici, tassi e diversi generi di rapaci, segnali di un ambiente ecologicamente intatto. L'ambiente boschivo più tutelato è senz'altro quello della selva castanile, che compare nel tratto medio della Valle; i marroni, dolci, di pezzatura grossa e molto apprezzati, sono oggi tutelati dal marchio I.G.P. sotto l'egida del Consorzio di Castel del Rio.
Crocevia di popoli fin dall’antichità, la Valle reca le tracce della presenza romana (tombe, sepolcreti, una cava in selenite) e, in particolare, dell'incremento demografico del periodo medievale: i castelli documentati sono 37, a tutt'oggi ne sono visibili una decina. Sconvolta dagli eventi bellici della Seconda Guerra Mondiale, essa porta ancora i segni del passaggio del fronte, che qui si fermò per mesi subito dopo lo sfondamento della Linea Gotica. Terra di cultura romagnola - con forti contaminazioni toscane - e di tradizioni legate al mondo rurale, la Valle del Santerno esprime una lunga serie di sagre legate all'alimentazione e ai prodotti della terra: marrone, albicocco, fungo porcino, piadina, polenta, raviolo, garganello. Sono questi, del resto, gli elementi cardine di una enogastronomia molto ricca, legata ai prodotti e agli animali del territorio - cacciagione compresa - e alla stagionalità. Il vino D.O.C. più famoso è senza dubbio il Sangiovese superiore (con il marchio Colli d'Imola D.O.C.), che qui trova il suo ambiente ideale. La Vallata è in grado di esprimere valori significativi sia nelle strutture d'accoglienza sia sotto il profilo ambientale e dell'offerta di eventi; si presta tanto alla vacanza prolungata quanto all'escursione del week-end. Tra i punti eccellenti si ricordano la già citata Vena del Gesso e il relativo Centro Visite, ricavato all'interno del settecentesco Palazzo Baronale, nel territorio di Borgo Tossignano; il fiume Santerno, i suoi scorci e le sue oasi attrezzate; le secolari selve castanili della media e alta Valle; il Palazzo Alidosi e il cinquecentesco ponte Alidosi, a Castel del Rio; la chiesa romanica di Riviera, vicino Casalfiumanese; il Palazzo Pubblico a Fontanelice, sulla deliziosa piazzetta del paese, e la Strada panoramica Pieve di Gesso (S.P. 34) che da qui sale sulle colline ormai famose per la produzione vitivinicola.

e-mail: info@tuttinbici.org

Roma

Ruotalibera

lunedì 17 aprile 2006 - GIORNATA NAZIONALE BICI+TRENO


Per la Giornata Nazionale Bici+Treno, promossa dalla Fiab insieme a Trenitalia, si propone una escursione per tutti nella riserva naturale del Tevere-Farfa, con la possibilità di un itinerario più impegnativo che risale a Nazzano e, passando per Ponzano, rientra nella riserva.

itinerario 1
Difficolta': *
Lunghezza: 15 km
Tipologia: SB (Strade Bianche: mtb/trk)
Trasporto: Treno

itinerario 2
Difficolta': ***
Lunghezza: 40 km
Tipologia: MTB
Trasporto: Treno

Info: GIOVANNI 3335363818

Informazioni sul sito: www.ruotalibera.org
e-mail: nc@instation.it

Torino

Bici & Dintorni

Pasqua tra frutteti, castelli e vecchie abazie


1°giorno: Cuneo - Busca - Saluzzo 2°giorno: Saluzzo - Manta - Staffarda - Saluzzo 3°giorno: Saluzzo Torino)
Vecchie Abazie piene di fascino e suggestione; Antichi castelli che documentano il vivere gentile di un'epoca leggendaria; Boschi e frutteti, fresche acque e dolci colline del saluzzese, il tutto nella trionfante primavera!

Informazioni sul sito: www.biciedintorni.org

Trento

Amici della Bicicletta

Le valli del Chiampo e dell’Agno incontrano le Piccole Dolomiti


Percorreremo assieme alle associazioni venete le nuove ciclabili dell’ovest vicentino. Alla scoperta dei torrenti Chiampo, Agno-Guà: colori, suoni e sapori.

Programma:

Ritrovo stazione di TN ore 7.20 - acquisto biglietti e carico bici (la bici viaggia gratis)
andata: TN 7.46 - VR 8.54 VR 9.10 (treno con bagagliaio x noi) arrivo a Montebello Vic.no 10.30 (fermata supplementare x noi).
ritorno: Montebello 18.15 con bagagliaio
VR 19.23 - TN 20.32

Partenza in bicicletta dalla stazione di Montebello Vic.no
Percorso:
• Montebello • Arzignano • Trissino • Brogliano • Cornedo (a/r 50 km) asfalto e brevi tratti di sterrato.
I più sportivi potranno proseguire per Valdagno e Recoaro (a/r 25 km).
Pranzo :al sacco presso il Parco di Villa Pretto a
Cornedo, in trattoria per i soci Fiab su prenotazione( 8 Eur)

Info : tel.:328 4691683 e-mail:adbtrento@libero.it


Verona

Fiab - Amici della Bicicletta

Le valli del Chiampo e dell’Agno incontrano le Piccole Dolomiti


Difficoltà gita: facile. Trasferimento in treno; ferma in tutte le stazioni lungo la linea VR - VE
Percorso (50 km Pranzo al sacco
Informazioni e iscrizioni: in sede da venerdì 24 marzo all’1 aprile. Posti limitati
Organizzazione del Coordinamento FIAB Triveneto

Informazioni sul sito: www.amicidellabicicletta.it/tour/gite2006.htm
e-mail: info@amicidellabicicletta.it

Vicenza

Tuttinbici FIAB Vicenza

Le valli del Chiampo e dell’Agno incontrano le Piccole Dolomiti


Percorreremo assieme alle associazioni venete le nuove ciclabili dell’ovest vicentino. Alla scoperta dei torrenti Chiampo, Agno-Guà: colori, suoni e sapori.
LE BICICLETTE VIAGGIANO GRATIS!!!!!!!

Bici+treno: Ritrovo in stazione ferroviaria - ore 9:00
Preiscrizioni c/o tuttinbiciPOINT almeno 8 giorni prima
Segreteria Tuttinbici t. 0444 504776 | Stefano e Marisa cell. 349 66 52157
KM 50 - 25
Difficoltà: *

Partenza in bicicletta dalla stazione di Montebello Vic.no
Percorso:
• Montebello • Arzignano • Trissino • Brogliano • Cornedo (a/r 50 km) asfalto e brevi tratti di sterrato.
I più sportivi proseguiranno per Valdagno e Recoaro (a/r 25 km)
Durata Tutto il giorno
Pranzo Al sacco presso il Parco di Villa Pretto a
Cornedo, in trattoria per i soci Fiab su prenotazione presso le sedi dell'associazione
Chi proviene da Chiampo si unirà alla carovana ad Arzignano in Piazza Libertà, davanti al municipio, alle 11.00.

PROGRAMMA DI MASSIMA:
Da alcuni anni gli 11 comuni delle valli del Chiampo e
dell'Agno-Guà stanno fra loro collaborando per realizzare nel proprio territorio un sistema di piste ciclabili che risponda sia a esigenze trasportistiche che a quelle di un turismo lento, consapevole e rispettoso dell'ambiente.
Questa iniziativa vuole in qualche modo premiare l'impegno di queste amminitrazioni evidenziando la necessità di completare nel più breve tempo possibile quanto già avviato dagli enti locali.
La giornata nazionale Bicintreno sarà certamente funzionale a questa iniziativa in quanto, in tale giornata, le bici potranno essere trasportate gratuitamente sui treni del trasporto locale.
Il programma prevede il concentramento di tutti i partecipanti proveniente con la formula treno+bici alla stazione di Montebello, la partenza alle ore 10,30 e un pecorso facile lungo tutte le ciclabili già realizzate.
Sono altresì previsti alcuni incontri con gli amministratori locali e la sosta pranzo nel comune di Cornedo Vicentino, capofila delle iniziative legate allo sviluppo della ciclabilità nel territorio delle Valli dei fiumi vicentini.
Il rientro alla stazione di Montebello avverrà lungo lo stesso percorso dell'andata.
A tutti i partecipanti verrà consegnato una cartina con l'itinerario effettuato.



Informazioni sul sito: www.tuttinbici.it
e-mail: tuttinbici@tuttinbici.it

Home Page